slide6.jpg

Acquavite al sambuco

Le piccole janas attraversano i boschi, leggere come piume, ridacchiano tra loro e volteggiando tra le piante di sambuco fiorite. Il profumo dei fiori è soave e dolce, come è dolce il ricordo della musica dei flauti magici realizzati con il legno di sambuco. La leggenda vuole che prima di raccogliere i fiori e le bacche di sambuco bisognava inginocchiarsi e ringraziare la natura, perché i cespugli di sambuco non sono altro che le janas trasformate, per sfuggire agli spiriti malvagi.
InsulaGolosaRicette memore di racconti passati, vi propone la ricetta di un digestivo alcolico, l'acquavite al sambuco. Alla salute.

Leggi tutto...

Liquore di mirto

bacche

Il mirto, Myrtus communis, è una specie indigena, tipica della macchia mediterranea, molto diffusa in Sardegna. Con le sue bacche, piccole e saporite, si prepara il liquore più famoso dell'isola, il mirto sardo, una bevanda alcolica, molto digestiva che accompagna tutti i momenti di convivialità e di allegria. La stessa pianta del mirto era considerata portatrice di gioia e simbolo di amore già dai romani.
La preparazione del mirto si svolge in inverno quando le bacche mature vengono raccolte con un piccolo pettine che favorisce il loro facile distaccamento dai rami, senza danneggiare la piantina. Dopo la raccolta, le bacche subiscono una lavorazione molto semplice anche se un po' lunga. InsulaGolosaRicette vi spiega come procedere, consigliandovi di modificare la ricetta in base ai propri gusti, aggiungendo magari più acqua se si vuole un prodotto meno alcolico o più alcool se preferite una bevanda più "forte".

  

Leggi tutto...

Ciliegie nello spirito

ciliegia sotto spiritoNelle sere d'inverno, davanti al camino con il fuoco acceso, non c'è niente di meglio che riproporre i colori e i sapori dell'estate, gustando le ciliegie sotto spirito. Perfette sopra i dolci, ottime come aperitivo, le ciliegie sotto spirito sono un'occasione di intrattenimento e di convivialità con i nostri amici. Per ottenere un buon risultato dobbiamo utilizzare solo e materie prime locali: ottime le ciliegie di Burcei, rosse e polpose e deliziose quelle di Villacidro, arancioni e perlate, un po' amarognole, buonissime quelle di Desulo. L'acquavite deve essere rigorosamente di vino perché la chiacchiera del gusto si sposa sempre bene con il buon vivere nostrano.
InsulaGolosaRicette propone la ricetta più semplice per affogare le ciliegie nello spirito... nella panna, nel cioccolato e nei dolci tutti.

Leggi tutto...

Liquore di nocino

nocino

Nell’antica Roma l’albero di noce era sacro a Giove, re degli dei, forse per via della maestosità che lo caratterizza. 
Durante il Medioevo si credeva che sotto gli alberi di noce si tenessero i sabbah, raduni di streghe che danzavano con il demonio, soprattutto durante la notte di San Giovanni Battista.
Come sempre accade i miti e le leggende hanno un fondo di verità, tant'è che il noce veniva isolato dalle altre piante a causa di una sostanza, la juglandina, che viene secreta dalle radici e dalle foglie e che distrugge la vita delle altre piante. Nelle campagne si dice, ancora oggi, che dormire all'ombra di un noce non è bene perché al risveglio si ha un forte mal di testa e che è meglio piantarle lontane le stalle perché se le radici penetrano all'interno, fanno deperire gli animali.
Nonostante ciò il noce è una bellissima pianta che regala degli ottimi frutti, molto salutari per il nostro organismo. In Sardegna viene coltivato purtroppo in maniera molto contenuta e con il mallo delle sue noci si prepara un liquore casalingo inocino. Ecco la ricetta originale... alla faccia delle streghe e ....alla salute di tutti.


Leggi tutto...

Liquore di prugne selvatiche

prugnolo selvatico

Ai margini delle zone boschive, nelle siepi e ai bordi dei campi cresce un alberello spinoso così impenetrabile da fornire protezione alle piante vicine e capace di tenere lontani uomini e animali. In Sardegna questo alberello viene comunemente chiamato prunixeddu o pruno selvatico  dal latino prunus spinosa. In passato la sua corteccia veniva utilizzata  per colorare di rosso la lana con cui si tessevano i tappeti e gli arazzi.
Da fine agosto a ottobre il pruno regala delle belle drupe di colore bluastro dal sapore aspro ma molto carnose e croccanti. In diversi paesi i frutti vengono utilizzati come base per una bevanda alcolica che prende nomi curiosi. In Inghilterra sloe gin, in Navarra, Spagna, patxaran, in Francia di prunelle, in Giappone diumeshu ed in Italia di Brugnòl o bargnolino. Nella nostra bella isola, lo chiamiamo semplicemente Liquore di prugne selvatiche. Eccone la ricetta casalinga... alla salute di tutti.

Leggi tutto...

Liquore al limone

limoniIl limoncello è un liquore di fine pasto, semplice e gustoso a base di limoni. Prodotto in tutto il Mediterraneo, non poteva non avere un posto d'onore in Sardegna, dove ancora oggi si prepara in modo artigianale tra le mura domestiche. Il sole e l'estate vengono catturati dentro una bottiglia di vetro insieme al profumo del limone, dei fiori e delle sue foglie. Una volta aperta c'è una vera esplosione di aromi, di profumi e di emozioni. Apprezzato per le sue proprietà digestive e rinfrescanti, il limoncello si può gustare liscio oppure ghiacciato.

Leggi tutto...

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale

sa cordula prisurciI pascoli in Sardegna sono sempre buoni. Il clima e la vegetazione sono favorevoli alla pastorizia in ogni periodo dell'anno, tant'è che non manca mai la materia prima per realizzare piatti di carne, formaggi di alta qualità o dolci a base di latte ovino. Tantissime sono le pietanze legate alla p

...

Manifesti d'Epoca

carciofi con le spineIl carciofo spinoso della Sardegna è il re dei campi isolani, con la sua corona spinosa. E' riconosciuto in Europa e nel mondo con la denominazione di origine protetta (DOP) nel 2011
Oltre al carciofo spinoso, in Sardegna è diffuso il Masedu, caratterizzato dall'assenza di spine, tant'è che in lingua sarda significa mansueto e inerme.
Nelle tavole dei sardi lo

...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo