slide6.jpg

Ciliegie nello spirito

ciliegia sotto spiritoNelle sere d'inverno, davanti al camino con il fuoco acceso, non c'è niente di meglio che riproporre i colori e i sapori dell'estate, gustando le ciliegie sotto spirito. Perfette sopra i dolci, ottime come aperitivo, le ciliegie sotto spirito sono un'occasione di intrattenimento e di convivialità con i nostri amici. Per ottenere un buon risultato dobbiamo utilizzare solo e materie prime locali: ottime le ciliegie di Burcei, rosse e polpose e deliziose quelle di Villacidro, arancioni e perlate, un po' amarognole, buonissime quelle di Desulo. L'acquavite deve essere rigorosamente di vino perché la chiacchiera del gusto si sposa sempre bene con il buon vivere nostrano.
InsulaGolosaRicette propone la ricetta più semplice per affogare le ciliegie nello spirito... nella panna, nel cioccolato e nei dolci tutti.

  

CILIEGIE SOTTO SPIRITO
Cerexia ispiritu

Ciliegio


Ingredienti
ciliegie di Burcei o di Villacidro o di Desulo
acquavite di vino qb
1 cucchiaino di zucchero per un barattolo medio

 

Preparazione
Procuratevi dei barattoli ermetici, lavateli con cura e sterilizzateli. Scegliete le ciliegie non troppo mature, ma sode e con il picciolo, da tagliare un tantino dalla polpa. Lavatele con cura, assorbite l'acqua in eccesso con un panno di cotone e lasciatele asciugare per qualche ora su una carta assorbente. A questo punto potete riporre le ciliegie nel fondo dei barattoli, aggiungete il cucchiaino di zucchero, poi l'acquavite fino a ricoprirle completamente. Chiudete e agitate il tutto in modo che lo zucchero si sciolga e le ciliegie si sistemino dello spazio del barattolo. Riaprite e aggiungete ancora acquavite se le ciliegie non sono coperte completamente. Lasciate a riposo in luogo buio e asciutto per alcune settimana. 
Le ciliegie sono pronte per essere consumate.  

Consiglio: Le forchettine per le ciliegie sotto spirito,  colorate e piccolissime, sono tra i ricordi più belli della mia infanzia 

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale

pollo_mirtoNella tradizione gastronomica sarda il mirto è un piccolo arbusto che regala bacche e foglie perfette per aromatizzare diverse carni come il porchetto arrosto, il pollame arrosto o bollito. L'uso del mirto come aroma per le carni è presente anche nella cucina spagnola, a conferma dell'influenza ispanica nella cultura e  ne

...

Pecora, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo