slide6.jpg

Borragine

Limba de boe, crucueu

borragineLa borragine è una pianta erbacea della famiglia delle Boraginaceae, con foglie profumate e pelose. I suoi fiori meravigliosi, a forma di stella, hanno il colore del mare più profondo. Fioriscono ad aprile e il periodo balsamico massimo è giugno. In cucina si utilizzano sia le foglie che i fiori con cui si realizzano zuppe, frittate e i ripieni per i ravioli. Le sue proprietà magiche sono legate alla gioia tant'è che viene chiamata anche l'erba della gioia. Già gli antichi romani la usavano per curare la malinconia e infondere coraggio ai soldati prima della battaglia. Mettere sotto il cuscino qualche foglia di borragine insieme a qualche foglia di salvia porta sogni gioiosi e buonumore. Ma la magia più grande sta nel fatto che è un magnifico colorante naturale blu tendente al verde. Gli antichi conservavano i fiori insieme ai tessuti e ai costumi sardi per mantenere intatto il loro colore verde-blu oppure li lasciavano decantare nell'acqua fino a ottenere un bel colore azzurro per tingere la lana appena filata.

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale

maialetto sardo

La gastronomia sarda è lo specchio della cultura e i modus vivendi di genti dedite alla pastorizia e all'agricoltura immerse nel Mare nostrum mediterraneum, sorprendente scenario di naturale bellezza.
Semplice e basilare, si vanta di una sola frivolezza, l'uso dei profumi della macchia mediterranea quali il mirto, il timo, lo

...

Pecora, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo