Durchicheddos o Coricheddos

cuore dolce sposiPer i festeggiamenti nuziali nel nuorese e in altre zone dell'isola, è tradizione sempre viva quella di offrire agli sposi, un dolce a forma di cuore, a base di mandorle e miele, aromatizzato con buccia d’arancia e zafferano, So durchicheddo, anche se alcune volte chiamato impropriamente Coriccheddo per la sua forma, Il cuore viene offerto anche ai testimoni, ai padrini, ai genitori della coppia come segno di buon augurio e di ringraziamento per la partecipazione alla festa.
So durchicheddo, prezioso ed elegante, è ricoperto di uno strato sottile di pasta di pane, finemente decorato e ricamato, con motivi che esprimono l’augurio di benessere, abbondanza, amore e armonia. Le mani esperte delle donne del nuorese riescono a realizzare questa bellissima forma d'arte, che dobbiamo conservare e tramandare.
Con questo stato d'animo ho partecipato ad una serata organizzata da Gabriella, una gentilissima signora di Selargius, che ha aperto il portale della sua casa campidanese per ospitare me e altre apprendiste nel magico mondo de Sos durchicheddos o Is Coriccheddos. Insieme abbiamo preparato il ripieno e la sfoglia. Abbiamo poi decorato il dolce mettendoci tutto il "cuore" e la fantasia che avevamo. Dalle nostre mani hanno preso vita, uccellini, cuori, fiori. stelle di tutte le dimensioni... 
InsulaGolosaRicette coglie l'occasione di ringraziare Gabriella per aver condiviso le sue conoscenze con noi. Ecco la ricetta e buon divertimento

 

is coriccheddos pronti per il forno

DURCHICHEDDOS o CORICCHEDDOS
Dolcetti o Cuoricini degli sposi

Ingredienti per la farcia
250 gr di miele
250 gr di mandorle tritate
2 cucchiai di scorza di arancia macinata
un pizzico di zafferano

Ingredienti per la pasta
350 gr di granito
50 gr di strutto
un cucchiaino di zucchero
un pizzico di sale
acqua 

Decorazione
Diavoletti argentati o colorati

 

Preparazione
Impastate il granito con lo strutto, lo zucchero sciolto nell'acqua e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio. 
In un pentolino mettete a riscaldare il miele, aggiungete la scorza d’arancia macinata, lo zafferano e portate a bollore. Versateci sopra le mandorle e cuocete per circa 10 minuti a fuoco lento, mescolando in continuazione.
Rovesciate la farcia su un piano sopra un foglio di carta forno e lasciate raffreddare. Posizionateci sopra un altro foglio di carta forno e con un mattarello stendete la pasta fino ad ottenere uno spessore di circa 7 cm.
Realizzate le forme che preferite: cuori, uccelli, stelle, soli… secondo il vostro gusto ma seguendo sempre la tradizione. Posizionate la farcia su una sfoglia di pasta sottile e copritela con altra sfoglia forata a seconda del disegno che è stato scelto per la farcia. Ad esempio se volete realizzare il classico cuore, sulla sfoglia che va sopra la farcia applicate un foro con la forma di cuore ma più piccolo, oppure un’altra forma ma sempre in armonia col il cuore iniziale. Fate aderire bene la sfoglia su tutti i lati e poi iniziate  ad incidere i bordi della pasta creando dei ricami…. Infine decorateli con i diavoletti colorati o argentati.
Man mano che realizzate Sos durchicheddos o Is Coriccheddos riponeteli in una teglia foderata con carta forno e poi metteteli nel forno statico a 100/120° per 10 minuti.

Buon divertimento ♥

 

Curiosità: Come le ciliegie, un cuoricino tira l'altro