slide11.jpg

Cocktail alla melagrana

Cocktail melograna La stagione fredda è arrivata e le festività sono ormai alle porte, così InsulaGolosaRicette vi suggerisce un cocktail alla melagrana con struttura, aroma e colore tipicamente festaiolo. Alcuni frutti semplici, melagrana e mela, regalati da madre natura e un buon prosecco sardo, fanno la giusta alchimia per un cocktail divertente e originale da offrire anche come aperitivo per il pranzo di Natale o la cena di San Silvestro. Parole d'ordine, Buon divertimento.

 

COCKTAIL ALLA MELAGRANA
con vino prosecco esclusivamente sardo

 

 IngredientiFrutto di melograno
1/3 succo di chicchi di melagrana

1/3 succo di mela
1/3 prosecco sardo
(Carignano, Girò di Cagliari, Malvasia di Bosa)

2 cubetti di ghiaccio di acqua minerale

 

Preparazione
Tagliate a metà le melagrane e ricavate i chicchi che andranno spremuti e colati attraverso un colino a maglie strette. Raccogliete il liquido in una ciotola, riempite per 1/3 i bicchieri. Centrifugate alcune mele, per ottenere il succo di mela, che andrà ad unirsi per 1/3 del bicchiere. Infine unite il prosecco esclusivamente sardo, nella dose 1:3; per la scelta decidete tra gli ottimi vini delle cantine sarde. Infine aggiungete i cubetti di ghiaccio. 

 

Una curiosità: Per abbellire il cocktail aggiungete alcuni chicchi di melagrana  

Aspettando il felice Natale

La Sardegna è una terra misteriosa. Il suo paesaggio è una distesa di prati e di foreste, dove anticamente gli unici viandanti erano i pastori. Portavano le greggi dai monti del Gennargentu, molto fredde in inverno, fino ai pascoli  pianeggianti del Campidano e del Sulcis Iglesiente, molto più miti e fer

...

Manifesti d'Epoca

carciofi con le spineIl carciofo spinoso della Sardegna è il re dei campi isolani, con la sua corona spinosa. E' riconosciuto in Europa e nel mondo con la denominazione di origine protetta (DOP) nel 2011
Oltre al carciofo spinoso, in Sardegna è diffuso il Masedu, caratterizzato dall'assenza di spine, tant'è che in lingua sarda significa mansueto e inerme.
Nelle tavole dei sardi lo

...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo