slide12.jpg

Malloreddus alla campidanese

pasta malloreddusIs Malloreddus, gnocchetti sardi, rappresentano una delle forme più tipiche di pasta sarde. "Malloreddus" deriva dal termine Malloru che nel sud Sardegna significa toro o meglio “vitello”. Probabilmente il nome è dovuto alla forma allungata con il dorso vuoto caratterizzato da rilievi zigrinati che ricorda la pancia dei piccoli vitellini tanto amati dai pastori. Gli ingredienti base sono semola di grano duro, acqua, sale e zafferano. I malloreddus alla campidanese sono un primo piatto saporito e gustoso, ottimo per chi ama i sapori rustici.

 

 Ingredientimalloreddus
500 gr di gnocchetti  sardi
un bel pezzo salsiccia
(quella fresca arrotolata, priva di pelle)

1 salsiccia secca sarda
200 gr di pecorino fresco

prezzemolo
olio
aglio
passata di pomodoro o pomodori rossi maturi
vino bianco
basilico fresco per decorare il piatto

  
Preparazione
Fate soffriggere l'aglio in una padella con l'olio, fate sciogliere la salsiccia, aggiungete la salsiccia secca tagliata a cubetti e fate rosolare bene il tutto, aggiungete il vino bianco, fate sfumare e poi versate la passata di pomodoro, fate cuocere per circa 30 minuti. Ogni tanto mescolate con cura.
Intanto cuocete i gnocchetti in abbondante acqua salata, versateli nella padella insieme al sugo, aggiungete il pecorino fresco grattugiato al momento e amalgamate bene. Decorate con il prezzemolo tagliato a pezzetti con le mani e con qualche foglia di basilico fresco.


Curiosità: si trovano in commercio diversi tipi di malloreddus, aromatizzati allo zafferano, al pomodoro e agli spinaci.

Aspettando il felice Natale

Domu_sardaProtagonista autunnale delle tavole più glamour è la lumaca, molto amata in Sardegna, tanto che Gesico, piccolo paese nel Campidanese, è stato titolato, capitale della lumaca, grazie a una deliziosa sagra che si tiene ogni anno a ottobre.
Dopo i primi acquazzoni stagionali, consuetudine vuole che si vada per campi alla ri

...

Manifesti d'Epoca

olive

In autunno tra i colori dorati e aranciati, spiccano i verdi e i viola delle olive mature. E' il tempo della raccolta delle olive. Ancora oggi nelle campagne le famiglie fanno la tradizionale raccolta manuale; ai piedi della pianta vengono preparate le piazzole dove le olive mature cadono a terra,

...

Cerca gli eventi

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo