slide9.jpg

Bianchini sardi deliziosi

bianchini

Il vento di maestrale batte forte in Sardegna, soprattutto sulla costa occidentale. Da queste parti il mare è sempre spumeggiante e le nuvole corrono in cielo, disegnando strane figure. Il vento porta con sé i suoni e i profumi del mare e della terra, del pane e dei dolci appena sfornati, che tanto assomigliano alle nuvole, bianchi e spumosi, come le meringhe sarde, conosciute da tutti come i bianchini sardi
InsulaGolosaRicette ripropone la ricetta dei bianchittus, molto simili alle meringhe di oltremare, ma distinguibili per l'interno morbido e vellutato costellato mandorle. I bianchini sardi sono uno dei tanti dolci tipici offerti nelle ricorrenze come i matrimoni o le feste paesane.

 

BIANCHINI SARDI
Biancheddus, Bianchittos

Ingredienti
4 albumi d'uova fresche
400 gr di zucchero
1 limone biologico, scorza grattugiata e qualche goccia di succo
mandorle a piacere
diavoletti colorati o cristalli di zucchero a piacere

 

Preparazione
Assicuratevi che le uova siano a temperatura ambiente perché montano più rapidamente e che negli albumi non siano presenti tracce di tuorlo perché il grasso contrasta fortemente la montatura. Versate gli albumi e lo zucchero in una ciotola di vetro o di metallo, mai di plastica perché anche se pulita, trattiene il grasso. Iniziate a montare il composto senza aggiungere sale. Sebbene alcuni lo consiglino, inizialmente il sale favorisce la montatura degli albumi ma poi provoca una perdita di liquidi e un afflosciamento dei bianchini. Il composto è montato correttamente quando è sodo e compatto... provate a capovolgerlo... se rimane fermo è pronto.albumi
Aggiungete il limone grattugiato grossolanamente e se è di vostro gradimento, le mandorle sgusciate, tagliate a striscioline e qualche goccia di limone per renderli più bianchi. Mescolate delicatamente per qualche minuto. Foderate le teglie con la carta da forno e iniziate a formare i bianchini utilizzando la saccapoche, o aiutandovi con due cucchiai per formare una sorta di goccia. Distanziateli l'uno dall'altro per non attaccarsi durante la cottura.
Cospargeteli con granelli di zucchero e infornate a 120/150° con forno statico per circa 20 minuti. Tenete il forno socchiuso per disperdere l'umidità e per essiccare meglio i bianchini. Staccateli dalla carta con la lama di un coltello e adagiateli su un vassoio per dolci.

  

Curiosità: I deliziosi dolcetti alle mandorle possono essere decorati anche con i diavoletti multicolore

 

 

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale


PatateNella cucina tradizionale le patate e le erbe aromatiche sono considerate ingredienti primari per tutte le pietanze locali. Le patate vengono coltivate negli orti come si faceva nel secolo scorso prediligendo quelle bianche e gialle perché più facili da curare. Le erbe aromatiche invece si trovano facilmente in natura anche se ul

...

Manifesti d'Epoca

La pecora, centro del mondo rurale

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo