slide8.jpg

Biscotti di Fonni

Biscotti di fonniQuali sono i biscotti più buoni della nostra infanzia? Quelli che le nonne ci offrivano la domenica mattina quando andavamo a salutarle dopo la Messa? Ma sì, sono i Savoiardi, i tipici biscotti soffici di origine piemontese. In Sardegna vengono chiamati più comunemente Biscotti di Fonni, perché è nel cuore della Barbagia che se ne vanta una produzione centenaria.
Ottimi da soli ma anche con il caffélatte o con il thé, i fragranti biscotti fonnesi sono molto più soffici dei cugini tradizionali piemontesi, un po' più tostati e dorati, adatti ai tiramisù e alle zuppe inglesi. 
La preparazione dei savoiardi sardi non è semplice, ma si seguono tutti i passaggi in maniera precisa, si rispettano le dosi e i modi, i risultati non mancheranno. La ricetta di InsulaGolosaRicette è quella di un secolo fa, tramandata dalle donne di generazione in generazione.


BISCOTTI DI FONNI
Savoiardi morbidi 

Neve_Fonni

 

Ingredienti

6 uova fresche 
100 g zucchero
100 g farina 0
scorza di 1 limone biologico
zucchero a velo qb

 

Preparazione
Tenete le uova a temperatura ambiente, dividete lo zucchero a metà. Separate le uova in due "sciveddas" (insalatiera di terracotta). In una montate i tuorli con una metà dello zucchero, per circa 10/12 minuti, fino a quando il composto sarà spumoso, e poi uniteci la scorza del limone grattugiata finemente. 
Nell'altra insalatiera montate gli albumi a neve con lo zucchero rimasto fino a quando il composto risulta "fermo", ovvero liscio e compatto, come la neve che cade in inverno a Fonni.
Unite delicatamente i due composti, mescolando dall'alto verso in basso (non girando) aggiungendo la farina poco alla volta.
Quando il composto sarà omogeneo, riempite una sac a poche con beccuccio liscio da 1.5 cm di diametro e stendete il contenuto in strisce lineari su una teglia da forno rettangolare rivestita da carta forno. Infine spolverate con abbondante zucchero a velo, utilizzando un comune colino. Infornate in forno statico già caldo, a 160°, per 10 minuti. Ora ruotate il foglio di carta forno e cuocere per altri 5 minuti o giù di lì, fino a quando non gonfiano, diventano leggermente dorati.
Lasciate raffreddare leggermente sul fogli per circa 5 minuti e poi rimuovere i savoiardi dalla teglia con una spatola metallica mentre è ancora caldo, e raffreddare su una griglia.

Curiosità: I biscotti di Fonni si accompagnano bene con un Vermentino di Sardegna Frizzante, che esalta il gusto del dolce.

 

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale

trippaNelle case in ladiri, (i mattoni di terra cruda), accanto ai camini accesi, le donne appendevano i cestini di asfodelo, intrecciati a mano, decorati con nastri di raso e ritagli di damascato. Erano gli unici oggetti preziosi che potevano permettersi, ma nonostante la semplicità della casa, erano delle artiste in cucina. E

...

Manifesti d'Epoca

carciofi con le spineIl carciofo spinoso della Sardegna è il re dei campi isolani, con la sua corona spinosa. E' riconosciuto in Europa e nel mondo con la denominazione di origine protetta (DOP) nel 2011
Oltre al carciofo spinoso, in Sardegna è diffuso il Masedu, caratterizzato dall'assenza di spine, tant'è che in lingua sarda significa mansueto e inerme.
Nelle tavole dei sardi lo

...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo