slide12.jpg

Ghiaccioli di Arborea

GhiaccioloNei campi inondati dal sole spiccano le piccole fragole rosse tra il verde dell'erba bagnata. Si mimetizzano tra le ortiche e le margherite. Poco lontano le angurie, tutte in fila, si godono i raggi roventi.  La primavera è arrivata e la campagna è in festa. E si fa festa anche nel piccolo borgo di Arborea, nel Campidano Oristanese dove ogni anno, durante la Sagra delle fragole, tra fine aprile e i primi di maggio, gli agricoltori ringraziano la madre terra per aver regalato loro i frutti rossi della passione. 
Durante una sagra ha luogo la fiera locale, il mercato e vari festeggiamenti per promuovere le fragole e le altre produzioni di eccellenza, tipiche di Arborea, come le angurie e i meloni. 
InsulaGolosaRicette vi consiglia una semplice ricetta per preparare in casa dei piccoli dessert a base di fragole e anguria, i ghiaccioli rossi di Arborea che faranno felici i bambini ma anche i più grandi.

 

GHIACCIOLI DI ARBOREA
Isprigu arrubiusu de Arborea

Ingredienti
1/4 di anguria
200 gr di fragole
succo di limone
1 cucchiaio da cucina di zucchero

 

Preparazione
Tagliate 3/4 fette di anguria a pezzi eliminando i semi e unitele alle fragole tagliate in quattro pezzi; irrorate la frutta con il succo di limone che renderà il gelato un po 'più fresco. Aggiungete lo zucchero e sminuzzate nel frullatore, riempite gli stampini da ghiaccioli avendo cura di teneteli nel congelatore per un giorno intero. I vostri ghiaccioli rossi di Arborea sono pronti.

 

Curiosità: Potete preparare ghiaccioli con la frutta fresca di stagione, utilizzando sempre gli ingredienti dello stesso colore: albicocche con melone, prugne con uva, arance con pesche.

Aspettando il felice Natale

Domu_sardaProtagonista autunnale delle tavole più glamour è la lumaca, molto amata in Sardegna, tanto che Gesico, piccolo paese nel Campidanese, è stato titolato, capitale della lumaca, grazie a una deliziosa sagra che si tiene ogni anno a ottobre.
Dopo i primi acquazzoni stagionali, consuetudine vuole che si vada per campi alla ri

...

Manifesti d'Epoca

carciofi con le spineIl carciofo spinoso della Sardegna è il re dei campi isolani, con la sua corona spinosa. E' riconosciuto in Europa e nel mondo con la denominazione di origine protetta (DOP) nel 2011
Oltre al carciofo spinoso, in Sardegna è diffuso il Masedu, caratterizzato dall'assenza di spine, tant'è che in lingua sarda significa mansueto e inerme.
Nelle tavole dei sardi lo

...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo