slide12.jpg

Tasca di pecora con piselli

ripieno

Quando il sole è alto, non è difficile notare, sotto gli alberi piegati dal maestrale, le pecore che riposano dopo una giornata passata a vagabondare nei prati, brucando ogni filo d'erba. Fanno un po' paura. Direte che assurdità, una pecora che fa paura... ma se le vedete  in azione, sono capaci di rasare voracemente tutto il verde che trovano, scegliendo le erbe e le essenze migliori dei prati. Per questo motivo i pastori le spostano da un spazio all'altro in modo che ci sia sempre un riciclo costante della vegetazione di cui sono ghiotte. Solo al tramonto ritornano all'ovile ...
In questa pagina InsulaGolosaRicette propone un piatto "
dimenticato" che ogni tanto mia madre prepara: la tasca ripiena di piselli in brodo di pecora. E' un po lungo da preparare ma proprio per questo ci fa godere del piacere dell'attesa regalandoci, inoltre con una sola preparazione due piatti: un secondo di carne la tasca ripiena di piselli e un primo, Bròdu de brebeis, il brodo di carne di pecora, un ottimo primo piatto che a sua volta può essere utilizzato per altre preparazioni culinarie.

 

 

TASCA DI PECORA RIPIENA CON PISELLIpecore
Riprenu de prisurci e brebeis

 

Ingredienti per il ripieno
1 tasca di carne di pecora
2 o 3 uova
300 gr di piselli freschi novelli
1/2 cipolla
100 gr di pan grattato
latte qb
alcune foglioline di timo
sale e pepe qb
olio evo qb

 

Ingredienti per il brodo
1 o 2 litri d'acqua di fonte
2/3 cipolle
2/3 patate
2/3 coste di sedano
3 carote
1/2 pomodori secchi
un rametto di prezzemolo

  

Preparazione
Prima di tutto preparate il ripieno: fate rosolare i piselli velocemente, con un po' di cipolla e di olio. Toglieteli dal fuoco, sbattete le uova e aggiungetele al composto, il pane grattugiato, il timo, il sale e il pepe, avendo cura di amalgamare bene, aggiustando con il latte. Ora riempite la tasca di pecora e cucite con filo bianco da cucina; legate la carne come se fosse un arrosto. Immergetela poi in una pentola piena d'acqua, insieme a tutti gli ingredienti per il brodo, coprite e portate ad ebollizione. Le verdure raggiungono la cottura prima della carne, quindi è consigliabile toglierle dal brodo e far continuare la cottura della carne fino a quando il brodo avrà raggiunto la concentrazione giusta. Occorreranno circa due ore in totale.
Infine sgocciolate la carne e lasciatela raffreddare. Tagliatela poi a fette e servitela tiepida con le verdure. Ottima anche fredda.

Il brodo può essere utilizzato per tante altre ricette come la pasta da minestra o su pani frattau, oppure ci si può cuocere la fregola sarda.

Un consiglio: oltre alla tasca carne di pecora si può utilizzare quella di capretto a cui si lasciano attaccate le costolette 

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale

ripieno

Quando il sole è alto, non è difficile notare, sotto gli alberi piegati dal maestrale, le pecore che riposano dopo una giornata passata a vagabondare nei prati, brucando ogni filo d'erba. Fanno un po' paura. Direte che assurdità, una pecora che fa paura... ma se le vedete  in azione, sono cap

...

Pecora, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo