slide12.jpg

Torta alle mele sarde

torta mele

Nell'antichità la mela era una delle manifestazioni più elevate che la madre terra potesse elargire. Simbolo di fertilità e amore, di immortalità e conoscenza, è stata protagonista di miti, storie e aneddoti.
Oggi è il frutto più comune al mondo, ma non per questo tutelato, tant'è che alcune varietà antiche sono andate perdute per sempre. Per millenni l'opera di difendere e conservare gli alberi da frutta era compito delle donne. Il loro compito è delegato, ora, a tutti noi.
La Sardegna, per la sua insularità, è riuscita a preservarne un buon catalogo. Le varietà di mela sarda hanno nomi molto curiosi: la Nuchis, rossa e croccante, un po' acidula, si conserva bene fino a 6 mesi. La Rosa di Giugno che assume la colorazione rossa della polpa se conservata in frigo. La Tempra Orrubia della Barbagia di Belvì e Orotelli, ovvero la mela dalle guance rosse, per il colore della buccia che passa dal giallo-verde al rosa-rosso  e che ricorda le guance dei bambini
E altre ancora... la Miali di Sassari, Apione di Lanusei, De Jerru di Aritzo, Appio di Bonarcado, Noi Unci della Gallura e del Monte Limbara... 

Sara, la nostra Casalinga disperata... mai ♥  ha indossato il grembiule di cuoca di casa e ha deciso di preparare, con questi piccoli gioielli del territorio, la torta alle mele sarde .
La varietà di mele da utilizzare spetta a voi. quella che più vi piace, amore e felicità sono assicurati con questa buonissima torta. 

InsulaGolosaRicette ringrazia!

 

TORTA ALLE MELE SARDE
Su druci de mela

torta fasi

Ingredienti 
5 mele sarde varietà a piacere
4 uova freschissime a temperatura ambiente
200 gr di zucchero semolato
150 gr di mascarpone
200 gr di farina per dolci
1 limone, succo 
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci

 

Preparazione
Lavate e pulite le mele. Tagliate 3 mele a dadini (1) e irroratele con un po' di succo di limone in modo che non anneriscano. Le altre 2 tagliatele a fettine sottili e spremeteci sopra il succo di limone rimasto (2). In una boule lavorate le uova con lo zucchero, quando il composto è spumoso, uniteci il mascarpone (3) e continuate a mescolare aggiungendo poco alla volta la farina setacciata; quando il composto è completamente uniforme aggiungete il lievito, la vanillina e i cubetti di mela (4). Mescolate bene e trasferite il composto in una teglia rivestita di carta-forno (5). Decorate con gli spicchi di mela (6). Spolverateci sopra un po' di zucchero semolato e mettete in forno ventilato a 170° per 45 minuti circa.

Curiosità: La torta di mele sarde è un dolce leggero ideale per la colazione o per la merenda 

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale


PatateNella cucina tradizionale le patate e le erbe aromatiche sono considerate ingredienti primari per tutte le pietanze locali. Le patate vengono coltivate negli orti come si faceva nel secolo scorso prediligendo quelle bianche e gialle perché più facili da curare. Le erbe aromatiche invece si trovano facilmente in natura anche se ul

...

Pecora, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo