slide9.jpg

Torta alle mele sarde

torta mele

Nell'antichità la mela era una delle manifestazioni più elevate che la madre terra potesse elargire.  Simbolo di fertilità e amore, di immortalità e conoscenza, è stata protagonista di miti, storie e aneddoti.
Oggi è il frutto più comune al mondo, ma non per questo tutelato, tant'è che alcune varietà antiche sono andate perdute per sempre. Per millenni l'opera di difendere e conservare gli alberi da frutta era compito delle donne. Il loro compito è delegato, ora, a tutti noi.
La Sardegna, per la sua insularità, è riuscita a preservarne un buon catalogo. Le varietà di mela sarda hanno nomi molto curiosi: la Nuchis, rossa e croccante, un po' acidula, si conserva bene fino a 6 mesi. La Rosa di Giugno che assume la colorazione rossa della polpa se conservata in frigo. La Tempra Orrubiaovvero la mela dalle guance rosse, per il colore della buccia che passa dal giallo-verde al rosa-rosso  e che ricorda le guance dei bambini
E altre ancora... la Miali di Sassari, Apione di Lanusei, De Jerru di Aritzo, Tempra Orrubia della Barbagia di Belvì e Orotelli, Appio di Bonarcado, Noi Unci della Gallura e del Monte Limbara... 

Sara, la nostra Casalinga disperata... mai ♥  ha indossato il grembiule di cuoca di casa e ha deciso di preparare, con questi piccoli gioielli del territorio, la torta alle mele sarde .
La varietà di mele da utilizzare spetta a voi. quella che più vi piace, amore e felicità sono assicurati con questa buonissima torta. 

InsulaGolosaRicette ringrazia!

 

TORTA ALLE MELE SARDE
Su druci de mela

torta fasi

Ingredienti 
5 mele sarde varietà a piacere
4 uova freschissime a temperatura ambiente
200 gr di zucchero semolato
150 gr di mascarpone
200 gr di farina per dolci
1 limone, succo 
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci

 

Preparazione
Lavate e pulite le mele. Tagliate 3 mele a dadini (1) e irroratele con un po' di succo di limone in modo che non anneriscano. Le altre 2 tagliatele a fettine sottili e spremeteci sopra il succo di limone rimasto (2). In una boule lavorate le uova con lo zucchero, quando il composto è spumoso, uniteci il mascarpone (3) e continuate a mescolare aggiungendo poco alla volta la farina setacciata; quando il composto è completamente uniforme aggiungete il lievito, la vanillina e i cubetti di mela (4). Mescolate bene e trasferite il composto in una teglia rivestita di carta-forno (5). Decorate con gli spicchi di mela (6). Spolverateci sopra un po' di zucchero semolato e mettete in forno ventilato a 170° per 45 minuti circa.

Curiosità: La torta di mele sarde è un dolce leggero ideale per la colazione o per la merenda 

Chef Quinto Bassu, custode della cucina tradizionale

polpette

Polpette, polpettine, polpettone! Nessuno resiste alle palline dorate che rotolano nel piatto. I bambini ne vanno pazzi e gli adulti pure. A casa mia la domenica non mancano mai, e se qualche volta non vengono preparate, c'è sempre qualcuno che protesta! 
Si preparano al sugo, fritte e arrosto con insalate o s

...

Pecora, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo