slide12.jpg

Kastangia, 'astanza

ricci di castagno

Il castagno è un albero imponente, con lunghe fogli seghette e con frutti racchiusi in ricci spinosi che si

...

Carnevale, ogni dolce vale

Casalinghe disperate... mai♥

Confettura di corbezzoli

Corbezzolo

In autunno spesso vado a passeggiare in campagna e ogni volta mi sorprendo a vedere, tra gli arbusti della macchia mediterranea, i frutti rossi del corbezzolo e i suoi fiori bianchi riuniti in pannocchie pendule.
Il corbezzolo è una pianta mellifera che f
iorisce e fruttifica insieme, da ottobre a dicembre inoltrato. La maturazione dei frutti dipende dalla fioritura dell'anno precedente e i fiori candidi sono un augurio per l'anno a venire, un buon auspicio per il futuro. Anticamente era consuetudine raccogliere piccoli rametti di corbezzolo e metterli sull’uscio di casa per dare il benvenuto per gli ospiti.

InsulaGolosaRicette vi consiglia vivere l'esperienza della raccolta dei frutti rossi di corbezzolo che riempiono il cuore e la mente. Potete raccoglierne a volontà avendo cura di scegliere solo quelli perfettamente maturi. Assaggiatene solo alcuni, perché possono avere effetti collaterali, gli altri utilizzateli per preparare la confettura di corbezzoli come facevano le nostre nonne.

Sara, la nostra Casalinga disperata... mai ♥ha indossato il grembiule di cuoca di casa e ha preparato per noi la Confettura di corbezzoli, raccolti nella campagna a pochi passi da casa sua 

 

CONFETTURA DI CORBEZZOLI

Confettura di corbezzoli

800 g di corbezzoli maturi ma sodi
240 g di zucchero
scorza grattugiata di 1 limone

 

I fiori di corbezzolo (1) vanno lasciati sull'albero mentre i frutti si possono raccogliere (2). Lavate i corbezzoli selezionati sotto l'acqua corrente (3). Disponeteli in un panno e lasciateli asciugare perfettamente per evitare la troppa acqua in cottura. In un tegame capiente fate sciogliere lo zucchero, versateci i corbezzoli e la scorza di limone grattugiata. Fate cuocere sempre a fuoco lento per circa 50 minuti. Versate il composto ancora caldo nei vasetti (4).

I vasetti, appena lavati, vanno sterilizzati col calore. La marmellata o la confettura va versata nei contenitori ancora bollente, i vasetti vanno ben riempiti, fino ad un centimetro dal bordo, chiusi e quindi capovolti fino al raffreddamento. 

  

Un consiglio: Scegliete corbezzoli maturi al punto giusto, quelli rossi ancora turgidi. Ma se avete raccolto anche quelli giallo-arancio non buttateli via: potete mischiarli alla confettura finita e avere un effetto cromatico molto invitante 

 

 

 

 

pollo_mirtoNella tradizione gastronomica sarda il mirto è un piccolo arbusto che regala bacche e foglie perfette per aromatizzare diverse carni come il porchetto arrosto, il pollame arrosto o bollito. L'uso del mirto come aroma per le carni è presente anche nella cucina spagnola, a conferma dell'influenza ispanica nella cultura e  ne

...

Pecora sarda, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo