slide12.jpg

Dedico questa pagina ai Boschi della Sardegna, da me tanto amati, proponendo un passo dello scrittore Mauro Corona. Nel suo

...

Carnevale, ogni dolce vale

Casalinghe disperate... mai♥

Frati fritti con la crema

bomboloni sardi

Una nuvola invisibile si spande per tutta la cucina, è il profumo dell'impasto lievitato dei dolci più buoni.
La scivedda, l'antico recipiente di terracotta, lo avvolge e le coperte di lana colorata, una sopra l'altra, lo stringono stretto, quasi fosse un neonato. Non deve prendere correnti d'aria. Tutte le nostre attenzioni sono per lui. Lievita e profuma. Più profuma, più lievita.

Aspettiamo con calma che la magia avvenga.

Dopo qualche ora si è trasformato, ha preso la forma giusta. Non ci resta altro da fare che continuare la preparazione.... 

Sara, la nostra Casalinga disperata... mai ♥  ha indossato il grembiule di cuoca di casa e ha preparato per noi un dolce dai richiami di culture lontane dall'isola.
I polacchi, gli austriaci, gli altoatesini e gli arabi fanno un dolce simile a questo che riprende i tradizionali Parafrittos, ma senza il buco al centro, con l'aggiunta di un ripieno di crema pasticciera, dal gusto delicato.

Da noi si chiamano Frati Fritti con la crema e vi suggeriamo di consumarli a colazione, oppure a fine pasto domenicale e perché no, come merenda energetica 

InsulaGolosaRicette ringrazia!

 

FRATI FRITTI CON LA CREMA
Para frittos cum crema

 

Ingredienti per il ripieno di crema pasticciera
500 ml di latte
2 uova intere
scorsa a fette di un limone
50 g di farina
80 g di zucchero

Preparazione del ripieno di crema pasticciera
Vi consigliamo di preparate la crema pasticciera dal giorno prima in modo che si addensi bene. 

Iniziate riscaldando il latte, facendo attenzione a non portarlo a ebollizione. Immergetevi dentro la scorza a fette del limone, a cui avete eliminato la parte bianca.
In un altro tegame mescolate con una frusta o a mano, lo zucchero e le uova. Aggiungete poco alla volta la farina facendo attenzione a non far formare grumi.

Portate il tegame sul fuoco e aggiungete poco alla volta il latte riscaldato e colato dalla scorza del limone. Mescolate continuamente. Appena inizia a bollire calcolate 2/3 minuti, poi togliete dal fuoco. Versate la crema in una ciotola e copritela con pellicola per evitare che la superficie si indurisca, magari create dei piccoli fori per evitare la condensa.

Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi mettetela nel frigo per utilizzarla il giorno dopo.

 

Ingredienti per l'impasto Parafrittos
600 g di farina 0
2 uova freschissime
60 g di zucchero
25 g lievito di birra
60 g di strutto (anche burro)
scorza e succo di due arance e un limone
150 ml di latte tiepido
un bicchierino di acquavite
mezza bustina di lievito per dolci
♥ 
olio extravergine di oliva per friggere
altro zucchero semolato per guarnire 
 

Preparazione dell'impasto Parafrittos Bomboloni sardi
Riscaldate il latte a una temperatura di non oltre 35/40°. In un bicchiere sbriciolate il lievito di birra e attivatelo con un po' di latte.

In un recipiente capiente mettete lo strutto (o in mancanza il burro) a temperatura ambiente, lo zucchero, le uova, la scorza e il succo degli agrumi. Mescolate bene senza fermarvi, fino ad ottenere un composto spumoso.

Aggiungete poco alla volta la farina setacciata, e continuate ad impastare. L'impasto deve essere uniforme e liscio. 

Coprite l'impasto con pellicola per alimenti (1) e con alcune coperte. Lasciate lievitare per almeno un'ora, in luogo caldo.

Dopo la prima lievitazione preparate le forme del diametro di circa 10 cm (2). Coprire con altra pellicola (3) e poi con una coperta di lana e fate lievitare nuovamente a temperatura ambiente per almeno 3/4 ore. 

Mettete a riscaldare l'olio, deve essere abbondante, in un tegame con i bordi alti. Appena l'olio raggiunge la temperatura ottimale iniziate a friggere.

A contatto con l'olio caldo i dischi si gonfiano e iniziano a galleggiare. Appena si dorano, girateli in modo che si formi il famoso filo bianco che ricorda il cordone del saio dei frati e che dà il nome di Frati fritti in sardo para frittos, appunto. 

Disponete i Frati fritti senza buco su carta assorbente e poi velocemente, con l'aiuto di una forchetta, passateli nello zucchero semolato in entrambi i lati. (4)

♥ Ultimo step. Riempite i Frati fritti senza buco con la crema pasticciera utilizzando una sac e poche con un beccuccio sottile oppure una siringa.

I frati fritti con la crema sono pronti per essere gustati.
♥ Buon appetito  

Consiglio: I Frati fritti con la crema si gustano meglio se accompagnati con una tazza di latte caldo del territorio 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo