slide12.jpg

Pramma agreste, Buatta

palma nana

La palma nanapalma di San Pietro, (nome scientifico Chamaerops humilis L.è un arbusto cespuglioso della macchia mediterranea, con fusto breve tipico nelle

...

Carnevale, ogni dolce vale

Casalinghe disperate... mai♥

Agnello al forno con patate

gregge

La Sardegna è terra antica, dove le genti mantengono forti nell'animo, le tradizioni. «Sa Paradura» dei pastori sardi ne è un esempio. É una forma antichissima di mutuo soccorso, un simbolo di unione e solidarietà tra gli allevatori. Spesso gli eventi o le calamità naturali arrivano inaspettati e sorprendono tutti senza fare sconti a nessuno.
Ed è questo il momento che lo spirito tipico dei sardi si manifesta: i pastori si attivano per ricostituire il gregge di chi ha perso tutto, o semplicemente per fornire foraggio e mangime agli animali. Ognuno di loro dona una pecora a testa e una benedizione. Si fa da secoli e chi vive in Barbagia, in Ogliastra e nel Campidano continua ancora oggi. 
InsulaGolosaRicette, per onorare questi uomini valorosi nell'animo, propone un piatto pastorale, l'agnello al forno con patate, s'angioni arrustu cum patata, semplice e gustoso, ottimo in tutte le occasioni.

 

 

AGNELLO AL FORNO CON PATATE
S'angioni arrustu cum patata

 Agnello forno

Ingredienti:
1/4 di agnello o 1 cosciotto di agnello (dipende dalla teglia che usiamo)
1 kg di patate novelle
1 rametto di rosmarino freschissimo
sale fino qb
olio evo qb

 

Preparazione
Prendete la teglia e ricopritela con la carta-forno. Al centro adagiatevi  l'agnello su cui avete cosparso un po' di sale fino. Tutto intorno sistemate le patate, che precedentemente avete lavato, pelato e tagliato a pezzetti più o meno della stessa grandezza. Conditele con olio, sale e rosmarino. Ora infornate a 180 °C per circa un'ora. La carne è perfettamente cotta quando assume un colore dorato. Girate di tanto in tanto le patate perché possano cuocere uniformemente. Servite ben caldo.
 
  
 Un consiglio:  L'agnello al forno si accompagna ottimamente con un Mandrolisai Rosso DOC dal  bouquet fresco e fruttato 

trippaNelle case in ladiri, (i mattoni di terra cruda), accanto ai camini accesi, le donne appendevano i cestini di asfodelo, intrecciati a mano, decorati con nastri di raso e ritagli di damascato. Erano gli unici oggetti preziosi che potevano permettersi, ma nonostante la semplicità della casa, erano delle artiste in cucina. E

...

Pecora sarda, centro del mondo rurale

Manifesti d'Epoca

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo